Itinerari turistici Sicilia

LA NOSTRA TERRA: LA SICILIA

Proprio in Sicilia si trova il nostro Centro Benessere...Isola di colori, sapori, profumi e meraviglie, la Sicilia è la più grande isola mediterranea, la settima di tutta Europa e la quarantacinquesima nella graduatoria mondiale. ll clima è ovviamente mediterraneo, le estati sono calde ed gli inverni miti; solo nelle zone interne e ad altitudini elevate si presentano temperature più basse; infatti sui rilievi come l'Etna, le Madonie e i Nebrodi la neve cade abbondantemente.

Etna

Alcune informazioni sul vulcano Etna

Visibile dallo Stretto di Messina, nonché dalla cima calabrese dell'Aspromonte, si erge il favoloso vulcano Etna, alto circa 3.323 metri. Con le sue frequenti eruzioni, ha ricoperto di cenere, lapilli e lava, buona parte della Sicilia Orientale. Stranamente, la piana di Catania, non è stata creata da eruzioni vulcaniche, ma semplicemente dal fiume Simeto, grazie ai suoi detriti secolari. Recentemente, il nostro vulcano ha dato sfogo a tutta la sua potenza, dando spettacolo con eruzioni alte centinaia di metri e ricoprendo migliaia di città con le sue polveri fini e leggere. Poter partecipare ad una manifestazione di questo genere è un'esperienza indimenticabile, alla quale un turista non può sicuramente rinunciare. Infatti lo staff del Centro Benessere Acquaplanet, innamorato della Sicilia, vi consiglierà come poter assistere ad un evento di madre natura così unico!

La Trinacria e le coste

Avendo una forma che richiama quella di un triangolo, la Sicilia sin dalle origini fu chiamata Trinacria o Triquetra. Questa sua forma unica ha dato origine a diversi tipi di litorali: le coste settentrionali che si aprono sul Mar Tirreno con frequenti ed ampie insenature, sono alte e rocciose e danno origine a luoghi da sogno, come i golfi di Palermo, di Termini Imerese, di Capo d'Orlando, di Patti, di Milazzo, di Campobello di Mazara e di Castellammare del Golfo. Ad est la costa ionica è più varia; strette spiagge di ghiaia fin quasi a Taormina e fra la foce del fiume Alcantara e Riposto; frastagliata verso sud, con insenature e baie come quella di Giardini Naxos; laviche come ad Acireale, e di aspre scogliere basaltiche fino a Catania. L'ampio golfo di Catania presenta una spiaggia di sabbia dorata ma al suo termine la costa riprende ad essere rocciosa con una serie di fiordi tra cui quello di Brucoli. Quindi l'ampia baia di Augusta, che ospita il più grande porto commerciale della Sicilia, e il golfo di Siracusa nel quale la costa riprende ad essere sabbiosa fino quasi a Capo Passero. L'esteso litorale meridionale, caratterizzato prevalentemente da una costa bassa e sabbiosa, presenta un'unica rientranza di rilievo: il golfo di Gela sul quale si affacciano ben tre province: Agrigento, Caltanissetta e Ragusa.

Paternò: il paese del Centro Benessere Acquaplanet

Circa 3500 anni prima della nascita di Cristo, la zona che ora ospita il paese di Paternò, in particolare il piccolo vulcano preistorico che sovrasta la città, venne insediata dai primi abitanti dell'epoca. La cittadina che sorse era di origine Sicana, nonostante fosse in territorio dei Siculi, e fin dall'inizio prese il nome di Inessa. Relativamente poco tempo dopo, alcuni abitanti provenienti da Catania, che in quel tempo si chiamava Aitna, chiamarono l'antica Paternò Inessa-Aitna. Da qui il nome Paternò che forse deriva da Paeter Aitnaion, cioè la "Rocca degli Etnei". Nel territorio paternese, però, con molta probabilità esistevano due città, infatti non c'era solo Inessa-Aitna, ma molti autori indicano anche la presenza di Hybla Mayor o Galeatis, che sorgeva nella parte a Nord-Ovest dell'attuale città. Città di media importanza durante il periodo greco e romano si spopolò quasi del tutto nei tre secoli precedenti l'anno mille. Nel periodo della dominazione saracena il borgo era chiamato Batarnù. In seguito alla conquista normanna iniziata negli anni '60 del XI secolo, il sito venne denominato Paternionis, e iniziò un periodo di grande splendore civico ed economico, giacché la città fu sede di re e regine. I territori di Paternò, infatti, furono inseriti nella cosiddetta Camera Reginale che venne costituita da Federico III d'Aragona come dono di nozze alla consorte Eleonora d'Angiò e che poi venne ereditata dalle Regine che si susseguirono, sino alla sua abolizione. Il periodo di magnificenza di Paternò durò fino al XV secolo, quando la città venne infeudata e ne iniziò un lento ma inarrestabile declino.

Il Centro Benessere Siciliano "DOC"

Proprio sull'isola descritta in questa pagina, la Sicilia, nasce il Centro Benessere Acquaplanet, in particolare nella cittadina di Paternò. La struttura ubicata in una via adiacente del centro storico, a pochi passi dalla villa comunale e dalla stazione, mostra un ambiente rilassante e confortevole, degno di un Centro Benessere. Suddiviso in più livelli, troviamo al piano interrato il cuore del centro, comprendente una palestra isotonica, un'altra a corpo libero ed una scenografica piscina coperta e riscaldata; ricavata all'interno della pietra lavica, al piano terra, potrete trovare una palestra cardio-fitness ed una rilassante area benessere con Bagno turco, doccia emozionale e vasca idromassaggio. Al primo piano troviamo un centro estetico dove è possibile praticare massaggi relax su lettino ad acqua riscaldata, trattamenti dimagranti con impacchi di alghe marine il cui effetto viene potenziato dal lettino termale e massaggi, trattamenti viso, trattamenti strumentali per la cellulite , per le rughe e smagliature (radiofrequenza) ed epilazione (luce pulsata). Infine al secondo piano e parte del primo e terzo piano il centro offre alla propria clientela la possibilità di pernottare in comode stanze dotate di tutti i comfort e servizi generali a disposizione degli ospiti. Vieni a trovarci, troverai un ambiente particolarmente familiare e professionale e servizi personalizzati(transfer ed escursioni con personale e vettura aziendale).