Catania

Indicazioni stradali dal Centro Benessere Acquaplanet a Catania:

Catania

Patria del barocco siciliano e dell’enogastronomia, terra di fuoco e acqua, con un ricco patrimonio storico e archeologico e un’innata cultura per l’ospitalità, Catania è pronta ad accogliere ed ammaliare il turista in ogni stagione dell’anno.

catania

 

Il centro cittadino è Patrimonio dell’Umanità Unesco, il cui fulcro è Piazza Duomo. La bellissima ospitando, al centro la Fontana degli Elefanti, simbolo di Catania e, sul perimetro, il Palazzo degli Elefanti, la fontana dell’Amenano, palazzo dei Chierici e la meravigliosa Cattedrale intitolata a Sant’Agata. Dalla Piazza si dirama Via Etnea, arteria principale del centro storico Catanese, ricca di negozi alla moda, ma anche di palazzi storici e chiese.

Passeggiando per le vie del centro, si possono scorgere molti particolari legati alle varie epoche di dominazione, dalla greca, alla romana, dalla bizantina, alla musulmana.

Per i turisti che desiderano concedersi una passeggiata in relax, gli immensi spazi verdi della Villa Bellini sono l’ideale anche per correre, pattinare, far giocare i bambini o anche semplicemente per concedersi una pausa dal caos cittadino.

villa-bellini

 

Per gli amanti della storia, è immancabile, in pieno centro, una visita al teatro romano risalente al II secolo, nei pressi di Piazza San Francesco. Via Crociferi, è invece, un luogo dal pregevole valore culturale e architettonico, ospitando in 200 metri numerosi monumenti realizzati dai grandi architetti del barocco dopo il terremoto del 1693 e diventando, di fatto, l’arteria del barocco catanese. Da piazza San Francesco d’Assisi, superato l’arco di San Benedetto,  si ammirano le tre più prestigiose chiese: San Francesco Borgia, San Giuliano e San Benedetto, quest’ultima collegata con il Complesso Monumentale Monastero delle Benedettine.

benedettini catania

 

Su Piazza Federico di Svevia, si trova il Castello Ursino: fondato da Federico II di Svevia nel XIII secolo, in passato fu sede del Parlamento siciliano e residenza dei sovrani aragonesi, oggi ospita il Museo Civico diviso nelle sezioni archeologiche Medievale, Rinascimentale e Moderna.
A nord-est della città, l’ex complesso industriale della raffinazione del zolfo, abbandonato nel dopoguerra, è stato oggi trasformato nel Centro fieristico e culturale le Ciminiere, ospitando musei, convegni, spettacoli, luoghi di comunicazione e di incontro, teatri, sale per concerti, laboratori di addestramento professionale, esposizioni, fiere. Qui si trovano: il Museo dello Sbarco in Sicilia, il Museo del Cinema, la Mostra Permanente della Collezione La Gumina di Carte Geografiche Antiche (dal XV al XIX Secolo) e la Mostra di Radio d’epoca della Collezione Francesco Romeo.

Dal complesso delle Ciminiere, situato in viale Africa, si raggiunge il Lungomare di Ognina, dove ammirare il bellissimo mare con le scogliere vulcaniche, che in estate ospita solarium e punti attrezzati per la balneazione. Ancora più bello appare il lungomare per una domenica al mese, che grazie all’evento Lungomare Liberato, si libera dal traffico e si riempie di esibizioni, attrazioni e numerose iniziative. Sotto il lungomare, si trova la particolare spiaggia nera di San Giovanni Li Cuti.

san giovanni li cuti

 

A sud di Catania si estende Playa, il litorale sabbioso che prosegue fino alla provincia di Siracusa, che d’estate ospita numerosi stabilimenti balneari, villaggi turistici, hotel e discoteche all’aperto, dove nuotare e rilassarsi in uno splendido mare delimitato dalla sabbia dorata, ammirando l’Etna.

Infine, per chi desidera vivere un po’ della movida catanese, nelle ore serali i giovani affollano i numerosi locali della vie attorno a Piazza Teatro Massimo, come via Vasta e Scalinata Alessi, e  le più modaiole via Santa Filomena e Via Montesano.